ERG Renew: tour a Vizzini, Carlentini, Partinico e Monreale

Genova. Parte dalla Sicilia l’edizione 2015 di “Vai col vento!”, il progetto di educazione ambientale promosso da ERG Renew col patrocinio del Ministero dell’Ambiente che interesserà alcune delle regioni d’Italia nelle quali la società del Gruppo ERG è presente con i suoi parchi eolici. Il debutto sarà in provincia di Catania, lunedì 9 marzo nella scuola media “Giovanni Verga” di Vizzini. L’iniziativa vuole sensibilizzare studenti e insegnanti sul ruolo che le giovani generazioni possono attivamente assumere nel contribuire alla salvaguardia dell’ambiente e allo sviluppo di una cultura della sostenibilità in ambito energetico. Il progetto coinvolge gli studenti delle terze medie dei comuni in cui sono presenti gli impianti e prevede lezioni in

classe nelle quali si parlerà di fonti di energia rinnovabile, di tematiche ambientali e di efficienza energetica. Seguirà una visita guidata in un parco eolico durante la quale i ragazzi potranno entrare a diretto contatto con il funzionamento dell’impianto e delle singole turbine. Tecnici specializzati illustreranno, infatti, le differenti fasi di attività, dalla progettazione e realizzazione del parco alla produzione e distribuzione dell’energia elettrica. A “Vai col Vento!” è legato anche un concorso che chiede agli studenti di rappresentare il tema dell’energia del vento esprimendo la loro creatività attraverso foto, video, disegni, cartelloni, modellini e articoli. Dopo l’avvio a Vizzini in provincia di Catania si proseguirà a Carlentini, in provincia di Siracusa (10- 12 marzo negli Istituti “Carlo V” e “Pirandello”); successivamente si arriverà in provincia di Palermo a Partinico (13-19 marzo nelle scuole “Cassarà” “Archimede” e “Privitera”) e quindi a Monreale (20 e 21 marzo negli istituti “Sciascia” e II Comprensivo). ERG Renew, società del Gruppo ERG, è il primo operatore eolico in Italia con 1.087 MW ed un market share del 13%. Oltre che in Italia è presente con propri impianti in Francia, Germania, Romania, Bulgaria e Polonia per un totale di 1.341 MW istallati. 

CONDIVIDI