Anche il Dirigente scolastico è un papà… Una ricorrenza che non va perduta…

Priolo. Una festa che ricorda un Padre celebre, il papà di Gesù, si ricorda il 19 marzo, in occasione del giorno di San Giuseppe. Una classe di Priolo Gargallo ha preso spunto da questa festa, che perde forse ogni giorno di più terreno in una società in cui ci sono sempre più famiglie disgregate, e ne ha fatto l’occasione per parlare in un testo descrittivo del loro Dirigente scolastico, prof. Enzo Lonero che, per la sua dolcezza, da loro è visto come un vero papà…In occasione della festa del papà, gli auguri della classe 4^ C al papà della scuola…

Il nostro Dirigente scolastico è come un papà…
Oggi è una bellissima giornata, nella nostra scuola arriverà una persona molto importante:

il nostro caro Dirigente scolastico.
Egli è una persona molto simpatica: lo abbiamo scoperto quando è venuto a trovarci l’ultima volta e durante il pranzo di beneficenza a Natale.
Lui è il Preside della nostra scuola e svolge il suo ruolo in modo corretto: noi lo notiamo perché sta cercando di far migliorare questa scuola per farla diventare più funzionale e più a misura di bambino.
Il nostro Dirigente non abita a Priolo Gargallo, ma, vive a Solarino quindi è costretto a viaggiare ogni giorno.
La sua famiglia è composta da lui, sua moglie e da due figli: un maschio e una femmina, così è anche lui un papà!
Quando altre volte è venuto nella nostra classe, abbiamo notato che non ha capelli quindi il suo capo si presenta spoglio come un albero in autunno, nonostante tutto, si intravede qualche peletto qua e là, segno che potrebbero ricrescergli.
Nel suo bel volto, si trovano due bellissimi grandi occhi, di colore marrone intenso. Indossa egli occhiali di forma squadrata, che lo fanno sembrare ancora più importante; essi sono di celluloide nera come la notte fonda.
Quando si avvicina per parlare con noi, notiamo che è dotato di una bella bocca carnosa con denti scintillanti come diamanti. I suoi occhiali poggiano su un naso importante e regolare.
Il colorito della sua carnagione appare abbronzato come se lui stesse spesso sotto il sole, probabilmente sarà un appassionato di giardinaggio.
Quando entra in classe, è come se arrivasse una colonna maestosa perché, la sua corporatura alta e robusta, incute tanto rispetto, infatti sembra intimorire, ma, poi, non è come sembra, è una persona amichevole e allegra.
Il nostro Dirigente ha il modo di camminare simile a una passeggiata, sembra che non vada mai di fretta, appare paziente.
Il dirigente Lonero indossa sempre abiti eleganti e colori vivaci, da non sembrare una persona seria, ma, anzi, anticonformista.
Siamo frizzanti oggi perché non vediamo l’ora che arrivi perché con noi è molto scherzoso, certe volte, ci narra delle piccole storielle, che ci mettono tanta allegria: è davvero adorabile!
Arriva da noi sempre con un gran sorriso, non l’abbiamo mai visto arrabbiato, si comporta sempre gentilmente, tanto da sembrare un principe di un castello!
Ha la bella abitudine di catturare sempre i bambini con le sue divertenti trovate…
Non vediamo l’ora di vederlo perché ci riempie di elogi ed è capace di trasmettere gioia a tutti noi, sembra un vero mago!
Per noi è un Dirigente perfetto, crediamo che non abbia difetti, quando si vuole bene a una persona, non si notano aspetti negativi, ma, lui non ne ha!
Noi lo aspettiamo con impazienza perché sappiamo che ama i bambini, essendo stato anche lui un maestro quindi li capisce molto bene.
Il più grande sogno del nostro Dirigente è quello di trasformare questa scuola in un luogo eccezionale e sempre più accogliente come un ambiente fiabesco.
Il nostro preside Lonero vorrebbe diventare il miglior Dirigente del mondo, ma, già lo è!
È arrivato, finalmente, il momento che aspettavamo da tanto: già lo sentiamo arrivare… ecco la sua voce imponente! È arrivato, il nostro caro Dirigente!
Ti vogliamo tanto bene, sei anche tu un papà, un papà speciale: sei la luce della nostra scuola!
Con tanto affetto, tanti cari auguri per la festa del papà, caro Dirigente scolastico, prof. Enzo Lonero, dalla classe 4a C, del 2° Istituto comprensivo “A. Manzoni” di Priolo Gargallo, plesso di Scuola Primaria via “O. Di Mauro”.

Maria Luisa Vanacore

CONDIVIDI