Beccato con 18 dosi di cocaina, patteggia 1 anno, 6 mesi e 5 mila di multa

Siracusa. Non è la prima volta che Luigi Lombardo, 33 anni, finisce alla sbarra per rispondere di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E non è nemmeno la prima volta che viene riconosciuto colpevole e condannato. Ma, a differenze di altre volte, Lombardo, non ha aspettato che fossero i giudici a irrogargli la condanna, ma ha patteggiato la pena suggerendo lui stesso al Giudice dell’udienza preliminare Michele Consiglio la pena che intendeva accollarsi. Per diciotto dosi di cocaina, che gli agenti della Squadra Mobile rinvennero all’interno della cucina della sua abitazione il 17 dicembre dell’anno scorso, Luigi Lombardo, difeso dall’avvocato Junio Celesti, si è visto applicare dal Gup Consiglio la pena di un anno

e sei mesi di reclusione e la multa di cinquemila euro. Ahimè per lui, la sentenza di applicazione pena a richiesta delle parti non prevede la concessione del beneficio della condizionale. I precedenti penali che annovera il Lombardo, sono ostativi alla sospensione della condanna. Per cui, presto o tardi, Lombardo dovrà ritornare in carcere per espiare i diciotto mesi che ha patteggiato.

CONDIVIDI