Marchese e altri 6 suoi coetanei sono partiti in hand-bike alla volta di Expo

Siracusa. Stamane la città di Siracusa – grazie all’impegno di alcuni ragazzi disabili – ha mostrato che tutto è possibile. “Noi dell’associazione Astrea, nata in memoria di Stefano Biondo – dice Rossana La Monica, presidente della Onlus – siamo fieri di aver aiutato Samuel Marchese e altri 6 ragazzi a realizzare un sogno: 1.400km in hand-bike, tandem, bici ecc. per raggiungere Milano e visitare i padiglioni di Expo. Un’occasione che ha consolidato il rapporto tra le associazioni sociali del territorio, la Prefettura, l’amministrazione comunale aretusea e quella priolese, ma anche tante altre città del sud e del centro Italia. Tutti – precisa La Monica – in modo diverso hanno contribuito ad attivare una traversata che sicuramente rimarrà 

nella storia della città di Archimede”. Al via dell’impresa sportiva erano presenti: Francesco Italia, vicesindaco, Rosalba Scorpo, assessore comunale alle Politiche sociali, Teresa Gasbarro, assessore comunale alle Attività produttive,  il prefetto Armando Gradone, il corpo della polizia municipale di Siracusa, 2 squadre della volante, l’associazione Turismo per tutti e Progetto Filippide. A Priolo Gargallo: il sindaco Antonello Rizza e parte dello staff assessoriale. 

CONDIVIDI