Coltivava 85 piante di canapa indiana, il Gip lo libera senza obblighi

Pachino. E’ stato scarcerato per ordine del Giudice delle indagini preliminari di Siracusa, dottor Michele Consiglio il trentanovenne pachinese Orazio Morana, difeso dall’avvocato Luigi Caruso Verso.
Il giovane era stato tratto in arresto dai carabinieri di Pachino per coltivazione di stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica. Dentro una serra di 2.000 metri quadrati da lui gestita in contrada Scaro, erano state trovate 85 piante di canapa indiana, per un peso complessivo di circa 30 chili.
Nella stessa circostanza era stato rilevato un allaccio abusivo alla rete elettrica.
In sede di convalida dell’arresto in flagranza, il Gip dottoressa Stefania Scarlata, aveva concesso 

all’indagato gli arresti domiciliari.
Ieri il Gip dottor Consiglio, in accoglimento dell’istanza di libertà dei difensori Luigi e Paolo Caruso Verso, ha ritenuto cessate le esigenze cautelari, anche in previsione della concessione della sospensione condizionale ed ha ordinato la scarcerazione dell’imputato, che è tornato libero senza l’imposizione di alcun obbligo.

CONDIVIDI