Fugge dalla comunità per stare con il padre detenuto a Brucoli

Augusta. Contravvenendo alla misura degli arresti domiciliari, un venticinquenne è stato arrestato per evasione.
M.C., 25 anni, originario di Messina, non avrebbe ottemperato all’obbligo di non allontanarsi dal luogo di cura in cui doveva stare. Nonostante fosse a conoscenza di essere in stato di arresto, si è ugualmente allontanato dalla comunità “Santa Maria della Strada” di Messina. Secondo quanto accertato dai militari del Nucleo radiomobile della Compagnia di Augusta, il giovane avrebbe avuto l’intenzione di costituirsi presso la Casa di reclusione di Brucoli al fine di ricongiungersi al padre che si trova lì detenuto. Il venticinquenne si trovava agli arresti domiciliari dallo scorso 12 settembre dopo che era stato dimesso dalla Casa di 

reclusione di San Cataldo dove era detenuto per i reati di rapina e rissa.
Anzichè associarlo alla Casa Circondariale di Cavadonna, il giovane è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa di essere processato per direttissima.

F.G

CONDIVIDI