Noto, al posto di blocco automobilista trovato in possesso di armi

Noto. Ha già dei precedenti penali l’uomo arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto per detenzione abusiva d’arma comune da sparo e alterazione d’arma.
Era la giornata di lunedì 21 settembre quando i Carabinieri facevano scattare le manette ai polsi di Saverio Caruso, 51 anni, che circolava armato. L’arresto del Caruso avveniva ad un posto di controllo su strada. La paletta dei Carabinieri si poneva dinanzi all’auto del Caruso, con l’intimazione al conducente di arrestare la corsa. Il cinquantunenne era a bordo di un’utilitaria di colore grigio e il fine delle forze dell’ordine era un controllo di routine ai vari automobilisti. Lo stop veniva, in effetti, rispettato da Saverio Caruso 

che, sceso dalla sua macchina, ha dato la sensazione ai militari di essere in evidente stato di agitazione. L’atteggiamento eccessivamente nervoso dell’automobilista ha insospettito i Carabinieri i quali, avendo fondato motivo di ritenere che lo stesso potesse occultare qualcosa di illecito, hanno proceduto a perquisizione personale e veicolare conclusasi con esito positivo: occultato nel bagagliaio della vettura veniva rinvenuto un coltello di 36 cm, di cui 24 di lama. Inoltre, all’interno di un marsupio di che l’uomo teneva a tracolla veniva rinvenuta una pistola scacciacani di colore rosso, simile alla pistola in dotazione alle forze dell’ordine, opportunamente modificata e rinforzata al fine di poterla rendere offensiva nonché 60 cartucce calibro 8 caricate a salve.
Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.

CONDIVIDI