Solarino, capi di abbigliamento a sbafo: arrestate due caminanti

Solarino. I Carabinieri della Stazione di Solarino hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di estorsione, due donne, Giuseppina Casella, 36 anni, e Maria Spicuzza, 29enne, entrambe residenti a Città Giardino e già note alle Forze di polizia. Le due donne si sono recate al mercato settimanale di Solarino ove, dopo aver scelto alcuni capi di abbigliamento da una bancarella, hanno costretto la commerciante titolare a consegnare la merce dietro la minaccia di aver provveduto, in caso contrario, ad infliggerle dei malefici attraverso pratiche esoteriche. L’ambulante, fortemente intimorita e scioccata, al punto che al termine della vicenda ha anche

accusato un lieve malore, ha acconsentito alla richiesta, non tanto per aver creduto al possibile malocchio, quanto per l’inaspettata aggressione subita. I militari dell’Arma, già impegnati in servizio di pattuglia appiedata nei presi del mercato, sono stati contattati dalla commerciante ed anche da altri cittadini che avevano assistito alla scena. Le immediate ricerche hanno permesso di individuare le due donne alla fermata del pullman. Perquisite, all’interno della borsa è stata rinvenuta l’intera refurtiva, per un valore di alcune decine di euro, restituita all’avente diritto. Le due donne hanno riferito che la merce è stata data loro in regalo dall’ambulante. Al termine delle formalità di rito, le arrestate sono state sottoposte al regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni. 

CONDIVIDI