Confessa e torna libero il 35enne preso con 5 chili di marijuana

Siracusa. E’ stato processato per direttissima il trentacinquenne Sebastiano Maiorca, arrestato dagli agenti della Squadra Mobile con l’accusa di detenzione illegale ai fini di spaccio di cinque chili e trecento grammi di marijuana. Comparso innanzi al Giudice Monocratico Concetta Zimmitti, Sebastiano Maiorca, assistito dall’avvocato Junio Celesti, si è visto convalidare l’arresto e lui, accettando di sottoporsi all’interrogatorio di garanzia, ha reso ampia e circostanziata confessione. Il Pubblico Ministero Antonio Nicastro ha chiesto che al Maiorca fosse applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari, mentre l’avvocato Junio Celesti si è pronunciato per l’applicazione di una misura cautelare meno afflittiva.

Ed il Giudice Monocratico Zimmitti ha optato per la soluzione proposta dal difensore dell’arresto, disponendo nei confronti di Sebastiano Maiorca la misura dell’obbligo di presentazione presso la Questura di Siracusa. Con lo stesso decreto, il Giudice Monocratico ha disposto la revoca degli arresti domiciliari che erano stati applicati dal Pubblico Ministero come misura cautelare a seguito dell’arresto operato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa, che avevano ammanettato il Maiorca dopo avere rinvenuto all’interno della sua abitazione un borsone pieno di marijuana, per un complessivo peso di cinque chili e trecento grammi.

CONDIVIDI