Fermato per un controllo procura lesioni al braccio ad appuntato della GdF

Siracusa. Incappato in un posto di blocco istituito dai militari della Guardia di Finanza, Salvatore Quattrocchi, 33 anni, è andato in escandescenza e avrebbe ingaggiato una violenta lite con l’appuntato Spadaro, durante la quale gli avrebbe procurato delle lesioni all’avanbraccio ed al polso, poi giudicate guaribili dai medici del Pronto soccorso dell’ospedale Umberto I in trenta giorni, salvo complicazioni. Salvatore Quattrocchi è stato tratto in arresto ed è stato processato per direttissima nella mattinata del 18 giugno scorso. Il Pubblico Ministero Vincenzo Nicchi ha chiesto la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere per Salvatore Quattrocchi.

Il difensore dell’arrestato, avvocato Junio Celesti, ha chiesto al Giudice Monocratico, Alfredo Spitaleri, di non accogliere le richieste avanzate dal rappresentante della pubblica accusa. Il Giudice Monocratico, dopo essersi ritirato in camera di consiglio, ha deciso di convalidare l’arresto e di applicare al Quattrocchi la misura cautelare degli arresti domiciliar. Lo stesso Giudice Spitaleri, accogliendo la richiesta di termini a difesa avanzata dall’avvocato Junio Celesti, ha disposto che Salvatore Quattrocchi dovrà essere processato all’udienza del 17 settembre prossimo per rispondere dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e di lesioni personali gravi in danno dell’appuntato Spadaro della Guardia di Finanza. 

CONDIVIDI