Prende a schiaffi un poliziotto che voleva sedare lite tra parenti

Siracusa. Usciti dal Palazzo di Giustizia, i componenti di un folto gruppo di parenti hanno iniziato a discutere animatamente arrivando quasi alle mani. Non sono passati a vie di fatto perchè le macchine in transito per Viale Santa Panagia sfrecciavano ad una certa velocità. Il gruppo, sempre continuando a discutere e a scambiarsi insulti e minacce, ha attraversato la carreggiata e si è fermato sul marciapiede di fronte al Tribunale, sul lato dove sorge una banca. Sono volate parole grosse, per certi versi irripetibili per l’alto contenuto offensivo, e qualcuno della banca ha pensato bene di chiamare il 113 richiedendo l’intervento di una pattuglia del 113.

Dalla centrale della Questura hanno allertato l’equipaggio di una Volante a recarsi in Viale Santa Panagia e tentare di fare riappacificare i componenti della famiglia in lite. Quando il capo pattuglia è sceso dalla Volante e si è avvicinato ai litiganti, un uomo si è avvicinato al poliziotto in divisa e gli ha sferrato due sonori ceffoni. E’ successo il finimondo. A difesa del collega preso a schiaffi è intervenuto anche l’autista della Volante il quale è riuscito a riportare la calma tra i litiganti. L’energumeno che aveva schiaffeggiato il poliziotto è stato identificato e denunciato in stato di libertà. Si tratta di un uomo di 47 anni, del quale sono state fornite soltanto le iniziali: A.B.. La Polizia lo ha denunciato alla Procura della Repubblica per i reati di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

CONDIVIDI