Pattuglia del Nucleo Radiomobile di Noto va a Rosolini e arresta presunto pusher di “fumo”

Rosolini. La pattuglio del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Noto, durante un giro di perlustrazione nel centro abitato di Rosolini, ha arrestato Concetto Iozia, 45 anni, residente a Rosolini, perchè nella sua abitazione deteneva 33 grammi di hashish. I militari della Compagnia di Noto affermano nel verbale d’arresto, che, transitando davanti ad un bar, avrebbero visto Concetto Iozia nel momento in cui stava cedendo uno spinello ad un acquirente. Alla luce di quanto visto, i componenti della pattuglia hanno fermato la corsa della macchina di servizio e si sono avvicinati a Concetto Iozia per sottoporlo a perquisizione personale. Ma l’esito è stato negato. Il quarantacinquenne addosso non aveva hashish o altro tipo di stupefacente. Allora i Carabinieri hanno “scortato” Concetto Ioia nella sua abitazione, che dista dal bar alcuni metri, e entrando nella casa hanno notato che in bella mostra era posizionato un “pezzo” di fumo. La successivamente perquisizione dei vani della casa non ha prodotto alcun risultato positivo per il lavoro investigativo dei Carabinieri. il “pezzo” di droga, del tipo hashish, è risultato pesare trentadue grammi di hashish. In tempi come questi, dove tutti coloro che sono notoriamente conosciuti come tossicodipendenti detengono droghe leggere per il loro fabbisogno personale, Concetto Iozia non avrebbe dovuto essere arrestato. Ma i Carabinieri, d’intesa con il Pubblico Ministero di turno alla Procura,  ritenendo l’uomo si fosse reso responsabile di spaccio di spinelli, hanno deciso di arrestarlo, accusandolo di detenzione e spaccio di stupefacente del tipo hashish. Il Giudice delle indagini preliminari Anna Pappalardo ha convalidato l’arresto di Concetto Iozia, difeso dall’avvocato Nino Savarino, ma ha ordinato la sua immediata liberazione, rigettando la richiesta del magistrato della Procura tesa ad ottenere l’applicazione degli arresti domiciliari per il rosolinese. Concetto Iozia ha respinto l’accusa di spaccio e, riguardo il possesso dei 32 grammi di hashish, ha detto che li aveva acquistati per uso personale, in quanto consumatore di hashish. Il Gip Pappalardo ha ritenuto di salvaguardare le esigenze cautelari disponendo per Concetto Iozia la misura dell’obbligo di dimora presso il comune di Rosolini. Concetto Iozia dovrà rincasare entro le ore 23 e non potrà uscire prima delle ore 7 del mattino successivo.

CONDIVIDI