Vinciullo: “L’ex Provincia non paga stipendio di ottobre e presta soldi”. La Commissaria: falso

Siracusa. E’ scontro tra il Commissario del Libero Consorzio e l’ex deputato regionale Vincenzo Vinciullo. Quest’ultimo aveva domandato a voce alta da chi fosse stato autorizzato il prestito di un milione e 250 mila accordato dal Consiglio di Amministrazione della Sac a favore della società che gestisce l’aeroporto di Comiso. Il prestito viene contestato da Vinciullo il quale si è detto incredulo e sgomento per la scelta operata dalla società Sac, che dipende dal Libero Consorzio comunale di Siracusa, dal momento che ai dipendenti dell’Ente pubblico non è stato ancora corrisposto lo stipendio del mese di ottobre. Il quesito dell’ex deputato regionale non è stato gradito dalla Commissaria dell’ex provincia regionale che ha risposto facendo diffondere il comunicato in cui la dottoressa Carmela Floreno dice: “Non corrisponde al vero quanto affermato dal prof. Vincenzo Vinciullo in ordine alla mancata corresponsione delle provvidenze economiche spettanti al personale del Libero Consorzio Comunale e della Partecipata Siracusa Risorse, atteso che sono state regolarmente corrisposte fino al decorso mese di ottobre. Il Libero Consorzio Comunale di Siracusa ha ritenuto di mantenere la partecipazione nelle società Siracusa Risorse e Sac”.
Immediata la replica di Vinciullo, che, in un comunicato, scrive: “Il Commissario del Libero Consorzio Comunale di Siracusa, con un comunicato stampa dai toni inutilmente polemici, sostanzialmente non veritieri e non rispondente all’unico quesito da me posto, sfugge alla mia richiesta di sapere chi ha autorizzato, per la ex Provincia regionale di Siracusa, il Consiglio di Amministrazione della Sac a fare questo prestito di cui parla il Sindaco del Comune di Comiso. E nondimeno, per rispondere ai toni poco garbati utilizzati dal Commissario, vorrei ricordare che: 1) I lavoratori di Siracusa Risorse, ad oggi, non hanno ancora ricevuto lo stipendio del mese di ottobre e, di conseguenza, chi mente non sono certamente io…; 2) Ad oggi, non abbiamo alcuna garanzia per gli stipendi di tutti i dipendenti della ex Provincia e di Siracusa Risorse per i mesi di novembre e dicembre e in questo senso sono le mie dichiarazioni, quindi a mentire non sono certamente io…; 3) Non capisco cosa c’entra questa assimilazione giuridico-amministrativa fra Siracusa Risorse e la Sac, stando che una è una società interamente partecipata dalla ex Provincia mentre l’altra invece solo una quota, e comunque non era un tema da me posto; 4) Non pensavo di aver toccato un nervo così teso, tanto da spingere a cotanta replica, peraltro ripeto, non rispondente alle richieste da me fatte e cioè chi ha autorizzato e come e quando verranno restituite le risorse prestate.
Di conseguenza, ha concluso Vinciullo, nel rispedire al mittente le affermazioni poco garbate, in quanto le mie dichiarazioni erano invece fondate, ritorno alla domanda principale a cui il Commissario non ha voluto rispondere: chi ha autorizzato, per la ex Provincia regionale di Siracusa, la Società Aeroporto Catania a prestare 1.250.000 euro alla Soaco cioè alla Società Aeroporto di Comiso e in che misura e quando queste somme verranno restituite alla Sac, dal momento che, evidentemente, fanno parte del patrimonio della società che è partecipata dalla ex Provincia regionale di Siracusa”.
Infine, da Vinciullo l’affondo contro la Commissaria dell’ex Provincia regionale: “I toni prefettizi non si addicono alla politica. Il Commissario della ex Provincia di Siracusa, prima di replicare, avrebbe fatto bene ad informarsi. Ad oggi, i lavoratori di Siracusa Risorse non hanno ancora ricevuto lo stipendio di ottobre. Il Commissario preferisce polemizzare anziché rispondere al mio quesito principale: chi ha autorizzato la Sac, che è di proprietà anche della ex Provincia di Siracusa, a prestare soldi a una società di Ragusa?”.

CONDIVIDI