Blitz antidroga Bronx: il pentito Mattia Greco e altri 5 imputati hanno chiesto l’abbreviato

Catania. Ci sono state le prime richieste di giudizio abbreviato all’udienza preliminare dell’operazione antidroga denominbata Bronx, che è iniziata questa mattina, martedì 8 gennaio, innanzi al Gup Simona Ragazzi. La richiesta è stata avanzata da Carmelo Bianca, 27 anni, dal pentito Mattia Greco, 24 anni, Carmelo Rendis, 34 anni, Ignazio Maltese, 30 anni, Salvatore Aparo, 25 anni e Christian Lantieri. Per gli altri imputati, che sembrano anch’essi intenzionati a chiedere il processo con rito abbreviato, i difensori (avvocato Giorgio D’Angelo, Junio Celesti, Sebastiano Troia, Domenico Mignosa, Giambattista Rizza, hanno chiesto al Gup di concedere un pò di tempo per poter raccogliere sentenze da mettere in continuazione a fronte della richiesta del rito alternativo. La richiesta dei legali è stata accolta dal Gup Ragazzi che ha fissato la prossima udienza alla data del 24 gennaio.
In quella stessa data il Gup Simona Ragazzi celebrerà ll processo con rito abbreviato a carico di Carmelo Bianca, difeso dall’avvocato Giorgio D’Angelo, Carmelo Rendis, anch’egli difeso dall’avvocato Giorgio D’Angelo, nonchè dall’avvocato Giambattista Rizza; Ignazio Maltese, difeso dall’avvocato Carmine Aloia; Salvatore Aparo, assistito dall’avvocato Domenico Mignosa, Christian Lantiri, assistito dall’avvocato Antonio Lo Iacono, e del collaboratore di giustizia Mattia Greco, assistito da un legale messo a disposizione dal Servizio di Protezione Centrale.
Tutti debbono rispondere di associazione finalizzata al traffico delle sostanze stupefacenti e di associazione armata, reato questo contestato a seguito dell’attentato posto in essere contro l’ex pentito Manuel Gallaro da parte di Carmelo Bianca e di Mattia Greco, che sono stati già giudicati e condannati rispettivamente a quattro e tre anni di reclusione dal Gup Michele Consiglio.
Il 24 gennaio scioglieranno la riserva gli imputati Simone Di Stefano, 25 anni, Sebastiano Capodieci, 66 anni, Giampaolo Mazzeo, 43 anni, Corrado Rizza, 36 anni, Giulio Spicuglia, 60 anni, Salvatore Grancagnolo, 45 anni, Carmelo Di Natale, 44 anni, Francesco Salemi, 51 anni, Francesco Campailla, 46 anni, nonchè Francesco Capodieci, Riccardo Di Falco, Salvatore Aimone e Giancarlo De Benedictis. L’orientamento di questo gruppo sembra quello di seguire l’esempio dei coimputati che hanno chiesto l’abbreviato, ma alla fine alcuni decideranno per il rito ordinario in quanto possono chiamare a deporre dei testimoni a propria discolpa.
L’operazione antidroga denominata “Bronx” fu eseguita dai Carabinieri all’alba di martedì 20 febbraio 2018. Intorno alle ore 4, un centinaio di Carabinieri a terra con l’appoggio di un elicottero in cielo, eseguiva l’ordinanza cautelare emessa dal Gip Pezzino su richiesta dei Pubblici Ministeri della Direzione Distrettuale Antimafia etnea Alessandro La Rosa e Alessandro Sorrentino.
Anche per questa operazione antidroga determinanti sono risultate le dichiarazioni di alcuni pentiti, ma soprattutto particolarmente devastanti per alcuni imputati si sono rivelate le chiamate in correità del pentito Mattia Greco.

CONDIVIDI