Dall’America latina ad Augusta per aprire una “casa chiusa”, nei guai la proprietaria dell’abitazione

Augusta. Gli agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato, hanno individuato un appartamento in pieno centro storico all’interno del quale “verosimilmente, alcune donne si prostituivano”.
Gli agenti sono entrati ieri nell’immobile e hanno identificato tre donne extracomunitarie, due colombiane e una dominicana, per le quali, è stata proposta l’espulsione dal territorio italiano.
Una donna, trentaseienne di Santo Domingo, è stata anche denunciata per sostituzione di persona, poiché avrebbe esibito un passaporto che non corrispondeva alla sua identità.
La proprietaria dell’appartamento, un’augustana di 43 anni, che aveva dato in affitto l’immobile, è stata denunciata per l’ipotesi di reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

CONDIVIDI