Preso con 125 grammi di cocaina e oltre 200 grammi di hashish: condannato a 5 anni e 4 mesi

Siracusa. A conclusione del processo celebrato con rito abbreviato, il Giudice Monocratico Giuliana Catalano ha riconosciuto colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il 43enne Marco Campisi e gli ha inflitto la pena di cinque anni e quattro mesi di reclusione. L’uomo, difeso dall’avvocato Junio Celesti, è stato tratto in arresto nel pomeriggio dello scorso 6 febbraio dagli agenti della Squadra Mobile in quanto deteneva ai fini di spaccio 125 grammi di cocaina, nonchè sostanza stupefacente del tipo hashish per complessivi 170 grammi. Secondo quanto denunciato dai poliziotti della Squadra Mobile, Marco Campisi venne fermato in Via Santi Amato, alla guida di un ciclomotore MBK Ovetto 50. Durante il controllo dei documenti, il Campisi mal celava un certo nervosismo ed induceva gli agenti ad effettuare una perquisizione che consentiva di rinvenire e sequestrare un involucro di cellophane contenente cocaina del peso complessivo di 105 grammi. Un’ulteriore perquisizione, estesa all’abitazione dell’arrestato, permetteva, altresì, di rinvenire e sequestrare ulteriori venti grammi di cocaina, nonchè 7,7 stecchette di hashish per un peso complessivo di 125 grammi e ulteriori 65 grammi di hashish. Infine, altri 25 grammi della stessa sostanza venivano trovati all’interno di un garage di pertinenza del Campisi. Nei suoi confronti il Giudice Monocratico Catalano applicava a Marco Campisi la misura cautelare della custodia in carcere. Il difensore, avvocato Junio Celesti, chiedeva i termini a difesa e all’udienza di martedì 12 marzo ha chiesto di giudicare il suo cliente con rito abbreviato. Il Pubblico Ministero Stefano Priolo ha chiesto la stessa pena poi irrogata dal Giudice Monocratico Catalano al Campisi.

CONDIVIDI