Preso con hashish, cocaina e piante di marijuana: condannato a un anno e 10 mesi in abbreviato

Siracusa. Innanzi al Giudice dell’udienza preliminare Carla Frau si è celebrato il processo con rito abbreviato contro Vittorio Pisano, 25 anni, accusato di detenzione illegale di 28 grammi di hashish, tre grammi di cocaina e di cinque piantine di cannabis indica. Il giovane pusher, difeso dall’avvocato Junio Celesti, è stato riconosciuto colpevole dei reati di cui era chiamato a difendersi ed il Migneco gli ha inflitto la pena di un anno e dieci mesi di reclusione. Poco prima della lettura della sentenza, aveva parlato il Pubblico Ministero Marco Dragonetti che, a conclusione della requisitoria, aveva chiesto per Vittorio Pisano la condanna a due anni e sei mesi di reclusione. L’avvocato Junio Celesti si era battuto per il minimo della pena.
Vittorio Pisano, residente a Belvedere, venne tratto in arresto dai Carabinieri nel mese di settembre dello scorso anno. All’interno della sua abitazione i militari trovarono 28 grammi di hashish, tre grammi di cocaina e cinque piantine di cannabis indica per l’estrazione della marijuana. I militari rinvenivano anche un bilancino per la pesatura della sostanza stupefacente prima di confezionare le singole dosi.
Il 14 settembre scorso, il Gip Andrea Migneco ha convalidato l’arresto del Pisano e ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.

CONDIVIDI