Caso Fiera del Sud, trasferita a Catania la presidente del Collegio Speciale, Rollo: processo da rifare

Siracusa. La presidente del Collegio speciale costituito ad hoc per celebrare in tempi rapidi il processo a carico dell’imprenditrice Concetta Rita Frontino e ad altri tre imputati, ha comunicato questa mattina il suo addio al Tribunale di Siracusa poichè è stata trasferita al Tribunale di Catania. Andando via la giudice Livia Rollo il processo a Concetta Riota Frontino, Rosa Gibilisco, Alfredo Sapienza e Davide Venezia corre il rischio di dover ripartire ex novo dinanzi ad un nuovo Collegio giudicante. L’avvocato Mario Fiaccavento, che con il collega Alberto Gullino assiste l’imprenditrice Concetta Rita Frontino, ha comunicato all’annuncio della presidente Rollo che la sua assistita non presterà il consenso per la rinnovazione di tutti gli atti fin qui effettuati. Per cui, non essendoci il consenso della principale imputata anche Rosa Gibilisco, difeso dall’avvocato Corrado Adernò, Alfredo Sapienza, difeso dall’avvocato Antonio Meduri e Davide Venezia, assistito dall’avvocato Maria Spurio, seguiranno le sue orme, anche se questa mattina hanno detto che si riservano ogni decisione.
Anche se non ha detto quando lascerà la sede di Siracusa, comunicando il suo trasferimento la presidente Livia Rollo ha chiesto ai Pubblici Ministeri, Salvatore Grillo e Davide Lucignani, e ai difensori dei quattro imputati di non citare i rispettivi testimoni poichè questo Collegio non sarà nelle condizioni di sentirli ma di indicarli al nuovo Collegio cui il presidente del Tribunale di Siracusa, Antonio Maiorana, assegnerà il processo. Nel congedarsi la presidente Rollo ha rinviato il processo all’udienza del 29 aprile. Secondo fondi attendibili la giudice Livia Rollo deve prendere servizio al Tribunale di Catania entro e non oltre il 5 aprile, quindi fra quattro giorni.
Oltre a lasciare la presidenza del Collegio Speciale, la giudice Rollo deve abbandonare a metà del cammino tutti i processi incardinati dal Collegio da lei presieduto che tiene le udienze nella giornata del lunedì. Inoltre, la giudice Rollo dovrà essere sostituita anche come giudice a latere della Corte d’Assise. La presidente della Corte, Tiziana Carrubba, dovrà chiedere al presidente Maiorana di scegliere un magistrato della Sezione Penale da assegnare alla Corte d’Assise di Siracusa per sostituire la magistrata Rollo.
I componenti del Collegio speciale sono i giudici Antonella Coniglio e Salvatore Palmeri, mentre i magistrati che fanno parte del Collegio del Lunedì sono i magistrati Giuliana Catalano e Antonio Dami i quali si occupano del processo contro i narcotrafficanti di droga alla sbarra nell’ambito dell’operazione denominata “Aretusa”. Per i due giudici la partenza della presidente Rollo non implica la loro sostituzione poichè agli imputati è contestata l’aggravante dell’articolo 7 (avere agevolato il clan mafioso Bottaro-Attanasio). In questo processo è sufficiente sostituire il presidente, ma deve essere un magistrato che ha svariati anni di servizio e non un novellino. La sceltaè ardua, ma non impossibile. Ad esempio, potrebbe toccare alla presidente della Sezione Penale, Giuseppina Storaci, farsi carico e portare a definizione il processo scaturito dall’operazione antidroga e antimafia denominata “Aretusa”. Se la scelta ricadrà sulla presidente della Sezione Penale, Giuseppina Storaci, si saprà il prossimo 15 aprile, giorno in cui si terrà la prossima udienza del processo.

CONDIVIDI