Tavolo in Prefettura sulla vicenda Ias: le possibili soluzioni saranno prese dall’assemblea dei soci

Siracusa. Si è svolta, nel pomeriggio, in Prefettura una riunione convocata dal Prefetto, Luigi Pizzi, per un ulteriore approfondimento della vicenda relativa al sequestro degli impianti di depurazione dell’Ias, disposto dalla Procura della Repubblica di Siracusa. Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti dell’Assessorato regionale delle Attività Produttive, dei Comuni di Siracusa, Priolo Gargallo e Melilli, del consorzio Ias, dell’Isarp, di Confindustria e del Consorzio Asi. Nel corso dell’incontro si è fatto riferimento alle attività intraprese dalle parti interessate in vista della scadenza del termine fissato dalla Procura della Repubblica per l’assunzione dell’impegno all’adeguamento degli impianti del depuratore alla normativa vigente contro l’inquinamento ambientale. La scadenza è stata prorogata al 15 aprile prossimo in quanto il 10 aprile è prevista l’assemblea dei soci dell’Ias, durante la quale avrrà luogo il confronto tra il socio di maggioranza ex Asi in liquidazione e le società private che insistono nell’area industriale per trovare la soluzione che possa soddisfare la richiesta dell’Autorità Giudiziaria, soluzione che in linea di massima sarebbe stata delineata.

CONDIVIDI