Blitz dei Carabinieri Forestali all’Ippodromo: nel mirino 4 scuderie, analisi su 60 cavalli

Siracusa. Lo scorso fine settimana, Carabinieri Forestali del Centro Anticrimine Natura di Catania- Nucleo Cites, congiuntamente alla Sezione Operativa dei Carabinieri per i Reati in Danno degli Animali, SOARDA, del Raggruppamento Carabinieri Cites di Roma, in collaborazione con militari del Comando Provinciale di Siracusa, hanno posto in essere attività finalizzate alla prevenzione e repressione delle condizioni di maltrattamento agli animali e dell’impiego di farmaci proibiti in ambito sportivo presso l’Ippodromo di Siracusa, ove vengono organizzate corse al galoppo e al trotto ed estese ad aziende private poste nelle vicinanze di esso.
L’attività di controllo si incardina peraltro su un programma di collaborazione interessante la Direzione Generale per la Promozione della Qualità Agroalimentare e dell’Ippica del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo, indirizzata alla tutela della salute dei cavalli e alla prevenzione e repressione di reati interessanti maltrattamenti consumati all’interno di ippodromi e all’interno di allevamenti di cavalli da corsa, tramite l’impiego di farmaci e sostanze proibite da cui peraltro scaturiscono frodi nelle competizioni sportive.
Le verifiche hanno riguardato ben 4 scuderie operanti nell’ambito dell’ippodromo e sono state effettuate analisi su oltre 60 cavalli presenti in allevamento e destinati alle successive corse al galoppo che erano in programma.
I controlli hanno determinato la redazione di due comunicazioni di notizia di reato inviate alla competente Autorità Giudiziaria, deferendo una persona e sequestrando numerose specialità farmaceutiche, alcune delle quali occultate in luoghi immediatamente adiacenti ad alcune scuderie.
Sono state elevate inoltre contestazioni per illeciti amministrativi per un ammontare di 40.000 € circa.
Analisi di laboratorio sui prelievi effettuati verificheranno eventuali anomalie e irregolarità sulla somministrazione e su eventuali danni agli animali.

CONDIVIDI