A due alunni del Mègara e del Ruiz le borse di studio del progetto “It’s ali about love”

Augusta. Era emozionato e felice Luigi Lobefaro, detto Gino, l’italo-americano di Augusta, autore del libro “Il mio amico Olegna” e del progetto “It’s all about love”, sponsorizzato dalla cementeria Buzzi-Unicem, quando, ieri sera, nell’auditorium “Don Paolo Liggeri” del civico palazzo San Biagio, si è svolta la serata per la consegna di una borsa di studio a un alunno del polo umanistico della città, il liceo Mègara, e a un alunno dell’istituto Ruiz, polo tecnico-industriale. Il progetto ha conosciuto due fasi: quella della distribuzione gratuita di 1.200 copie del libro agli studenti dei due poli, la fase della valutazione delle riposte degli alunni a un questionario allegato a ogni copia del libro. La serata di ieri al San Biagio è stata condotta dallo stesso Lobefaro, che ha voluto coinvolgere i ragazzi presenti, sollecitandoli a esprimere a voce le osservazioni già formulate nel questionario. Lobefaro ha detto che è stato molto difficile dovere scegliere per assegnare le borse di studio. “E’ stato più facile scrivere il libro!”. Lobefaro ha dato poi la parola ai docenti che hanno collaborato con lui: Giorgio Càsole, Mariada Pansera, che hanno espresso valutazioni sulle risposte date al questionario, Jessica Di Venuta, che ha presentato il suggestivo docu-film “Pietre” su monumenti e tradizioni di Augusta. Dopo la proiezione del filmato, Lobefaro ha voluto premiare due alunne, Alessandra Pinacchi del Mègara e Virginia Aviello del Ruiz, donando loro un quadro che riproduce la copertina di “Olegna”, dipinta dal pittore augustano Ture Lisitano, già compagno di scuola di Lobefaro. Infine, dopo un’attesa di oltre due ore dall’inizio della serata, la consegna delle borse di studio da parte del direttore della sede augustana della Buzzi-Unicem, Giovanni Caire, a Giulia Gianino del Ruiz e a Daniel Tringali Ortisi del Mègara.
Mariangela Scuderi
(foto di Alberto Di Grande)

CONDIVIDI