Domani in Chiesa Madre saranno ricordate le vittime del bombardamento su Augusta

Augusta. Domani, in Chiesa Madre, alle 12, sarà ricordato il giorno della memoria cittadina, istituito, 6 anni fa, con delibera consiliare, per onorare i morti augustani causati dal furioso bombardamento, da parte degli americani, che, il 13 maggio 1943, con i loro bombardieri (foto), denominati “Liberators”, rasero al suolo il centro storico di Augusta, provocando circa 80 morti (nell’immediatezza e per le ferite riportate) .
La cerimonia, a cura dell’Amministrazione Comunale e della Commissione comunale di storia patria, consterà di due momenti: uno di commemorazione laica e uno liturgico-religioso.

CONDIVIDI