EGO International, i clienti stranieri e l’export siciliano: alimentari e bevande registrano un +10,9%

Rimini. Le recensioni e i dati degli esperti descrivono una situazione particolarmente favorevole per l’export siciliano nel mondo. Dopo l’ottima performance del semestre precedente, l’Isola continua a registrare buoni risultati per quanto riguarda la vendita e il fatturato che le PMI maturano grazie all’accesso ai mercati stranieri. A confermarlo sono state le recensioni e i commenti di Unioncamere Sicilia e dell’Osservatorio Economico, che analizzando i dati ISTAT hanno espresso fiducia nella capacità delle imprese isolane di competere all’estero. Molto positive anche le opinioni della compagnia di consulenza per internazionalizzazione EGO International, che ha pubblicato sul suo sito web e sulla pagina Facebook commenti interessanti riguardo alle opportunità per le PMI siciliane. A vantare un trend maggiormente positivo, secondo gli esperti di EGO International, è in particolare il settore agroalimentare, che comprende una serie di prodotti altamente caratteristici e di qualità, sempre apprezzati da consumatori e clienti stranieri. Un’opinione confermata dai dati del gruppo Cdp, che in una conferenza sul tema tenuta il mese scorso, ha indicato come, nell’ultimo anno, alimentari e bevande Made in Sicily abbiano registrato una crescita del +10,9% rispetto all’anno precedente. Importante anche il settore dei raffinati e della chimica, che vantano un fatturato annuale complessivo di 7,4 miliardi.

Le eccellenze siciliane secondo i pareri di EGO International

In riferimento all’ottimo stato del comparto agroalimentare, è interessante notare come EGO International commenti nello specifico i risultati positivi raggiunti dalle cantine e dalle aziende impegnate nell’agrumicoltura. Per quanto riguarda l’enologia, la Sicilia spicca da tempo tra le regioni italiane con la più alta crescita percentuale di esportazioni di vino. EGO International elenca tra i mercati al momento più importanti i grandi Paesi europei:
  • Germania
  • Regno Unito
  • Svezia
  • Francia

Importante, secondo le opinioni della società di consulenza, anche il mercato svizzero, oltre che il Canada, la Russia e il lontano Giappone. Se invece si osservano i dati relativi alle vendite di agrumi siciliani all’estero, le novità più interessanti vengono dall’Asia, e in particolare dalla Cina. Pechino ha recentemente dato segnali di apertura verso l’importazione delle arance rosse siciliane, promettendo alle imprese isolane un ricco bacino di clienti e acquirenti potenzialmente interessati a questo prodotto unico nell’offerta agroalimentare italiana. Nel complesso quali sono le destinazioni più promettenti per le merci siciliane? Il rapporto di Unioncamere indica Paesi Bassi, Stati Uniti, Gibilterra e Turchia tra le destinazioni che, nel periodo analizzato, hanno avuto un peso maggiore. Se invece si guarda alle performance delle diverse province siciliane, le recensioni di Unioncamere piazzano Palermo sul podio. Segue Siracusa, uno dei centri più importanti per quanto riguarda l’export petrolchimico dell’Isola: un risultato da tempo segnalato anche nei commenti di EGO International, che evidenziavano la grande crescita percentuale della città portuale. La strada della vendita all’estero rappresenta dunque un’interessante opportunità per aziende e PMI della Sicilia. I risultati registrati fanno sperare in un futuro di crescita, guidato dalla capacità degli imprenditori dell’Isola di competere nei mercati globali, con un’offerta di qualità e capace di conquistare i clienti stranieri.

(Link: https://www.egointernational.it/)

CONDIVIDI