Noto, in libertà il 21enne arrestato per furto di gasolio, il minorenne invece rinchiuso in una comunità

Siracusa. Innanzi al Giudice Monocratico Nicoletta Rusconi si è celebrato la prima udienza del processo con rito direttissimo a carico di Salvatore Grande, 21 anni, arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto mentre stava “succhiando” gasolio da un automezzo per il trasporto pubblico in sosta presso l’area parcheggio in contrada Passo Abate. L’uomo, difeso dall’avvocato Junio Celesti, ha ammesso gli addebiti e, dopo la convalida dell’arresto, è stato rimesso in libertà dal Giudice Monocratico Nicoletta Rusconi.
Invece, il minore sorpreso in compagnia del Grande, la cui udienza di convalida si è svolta al Tribunale dei Minori di Catania, è stato assegnato in una comunità.
Da quanto è emerso dalle indagini svolte dai Carabinieri, Salvatore Grande e il minorenne si sono introdotti all’interno del parcheggio con diverse taniche, in parte riempite di gasolio. Il colpo ladresco, avvenuto nel cuore della notte di venerdì scorso, non è andato a buon fine per il tempestivo intervento di una una pattuglia dei Carabinieri, già impegnata in zona in servizio di perlustrazione sul territorio. I militari hanno bloccato i due giovani che già avevano riempito alcune taniche col gasolio destinato ad alimentare automezzi pubblici. Condotti in caserma, i due sono stati dichiarati in stato di arresto e, espletate le formalità di rito, successivamente tradotti il Grande presso la Casa Circondariale “Cavadonna” di Siracusa e il minorenne presso il Centro di Prima Accoglienza per minori di Catania.

CONDIVIDI