Lettera aperta al segretario cittadino del Partito Democratico, Marco Monterosso

Siracusa. Pubblichiamno la lettera di Maria Concetta Giallongo destinata al segretario cittadino del Partito Democratico, Marco Monterosso.
“Caro Marco, accolgo con vivo gradimento la tua convocazione che, permettimi una gentile nota, si aspettava da tempo. Ma questa è un’altra questione che non mi interessa snocciolare qui.
Intanto prendo atto positivamente di questo tuo invito che ha il suo significato per tutti noi del Pd. Devo però segnalarti che in un anno tante cose sono accadute e molte di più, invece, non sono accadute.
Come tu ricorderai la mia area di provenienza è l’ Area Dem. Questa tua mi coglie in una seria e profonda riconsiderazione delle mie relazioni con la dirigenza di Area Dem rimasta nel partito. Per parlare chiaro, da diversi mesi non sono mai stata convocata per discutere e decidere una posizione condivisa sui fatti della giunta cittadina. E questo, nonostante i miei ripetuti richiami al responsabile Area Dem sul tema, fino a pochi giorni fa.
Poi l’altroieri ho ricevuto, direttamente dallo stesso responsabile, una convocazione per una riunione sulla giunta siracusana con tutto il partito per giovedi’ alle16 saltando, quindi, ogni comunicazione e ogni coinvolgimento nel processo decisionale.
Tu sei un vertice e puoi capire bene le mie difficoltà di dirigente in questa situazione. Non posso partecipare “al buio” ad alcuna riunione del partito. Altrimenti dovrei dire che tutto ciò che è stato detto dai referenti Area Dem non è stato detto non in mio nome. Perché’ questo è quello che è accaduto.
Per tutto ciò e molto altro, questa tua convocazione, seppur mi giunge gradita per certi aspetti, mi crea disagio e imbarazzo.
A ventiquattro ore dalla riunione questa è la situazione per quel che mi riguarda”.
Maria Concetta Giallongo
Direzione Cittadina uscente

CONDIVIDI