Nave Gregoretti, sale a 4 il numero degli scafisti fermati dalla Polizia: hanno un’età dai 18 ai 21 anni

Siracusa. Altri due scafisti sono stati sottoposti a fermo di indiziato del delitto di favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Le manette sono scattate ai polsi di Hassan Boubaker, 18 anni e di Shadi Muaaz, 21 anni, ambedue del Sudan. A sottoporli a fermo giudiziario sono stati gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa, insieme ai colleghi dell’omologo Ufficio della Questura di Ragusa e del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato di Roma. Quarantott’ore prima gli stessi operatori della Polizia di Stato avevano fermato Dawud Saine, senegalese di 19 anni, e Habibou Khan, gambiano di 20 anni. I quattro vengono ritenuti gli scafisti che hanno condotto in Italia 151 extracomunitari, poi tratti in salvo dalla Nave Gregoretti della Guardia Costiera e da un peschereccio. I due sudanesi, il senegalese ed il gambiano sabato mattina 3 agosto dovrebbero comparire innanzi al Giudice delle indagini preliminari Salvatore Palmeri per la convalida del fermo e per l’applicazione della misura cautelare o del carcere o degli arresti domiciliari. I quattro giovani scafisti avrebbero vissuto sotto coperta nel periodo in cui la nave della Marina Militare è stata ormeggiata alla base militare di Augusta, sperando di non essere notati o comunque di essere scambiati come dei migranti. Ma gli investigatori della Polizia di Stato sono riusciti ugualmente a identificarli e subito dopo lo sbarco dalla nave militare sono stati sottoposti a fermo giudiziario prima di essere trasferiti in uno dei cinque Paesi europei (Francia, Lussemburgo, Portogallo, Irlanda e Germania) che hanno deciso di ospitare i 151 migranti tratti in salvo da nave Gregoretti.

CONDIVIDI