Arrestati un operatore ecologico e un disoccupato: nell’auto trovati due panetti di hashish

Siracusa. Nella serata di ieri, venerdì 9 agosto, i Carabinieri della Compagnia di Siracusa nell’ambito di un servizio di controllo del territorio volto al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato Vincenzo Di Giacomo, 30 anni, operatore ecologico, con precedenti di polizia (nella foto) e Salvatore Garipoli, 43 anni, con precedenti di polizia, entrambi residenti a Canicattini Bagni.
Nello specifico, i militari dell’Arma, durante un servizio perlustrativo, hanno proceduto al controllo di un’autovettura su cui viaggiavano i due uomini e notando il loro atteggiamento sospetto hanno deciso di procedere ad una perquisizione del veicolo all’esito della quale sono stati rinvenuti due panetti di hashish del peso complessivo di circa 200 grammi di stupefacente, sottoposti a sequestro.
I due uomini, non potendo giustificare il possesso di un così ingente quantitativo di sostanza stupefacente, del valore stimabile intorno a circa 2000 euro nella vendita al dettaglio, sono stati dichiarati in arresto dai militari operanti per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Gli arrestati, accompagnati presso i locali della Compagnia di Siracusa per le formalità di rito, sono stati infine sottoposti al regime degli arresti domiciliari, come disposto dal magistrato di turno alla Procura della Repubblica.
I servizi antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Siracusa continueranno con la stessa intensità anche nei prossimi giorni.

CONDIVIDI