Pregiudicata ruba all’Auchan merce del valore di oltre mille euro e finisce agli arresti domiciliari

Priolo Gargallo. Nella serata di sabato, i Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo, durante un servizio di controllo del territorio, sono stati allertati dai dipendenti del Centro Commerciale Auchan per un furto in atto ed hanno quindi tratto in arresto Maria Caruso, 39 anni, siracusana, pregiudicata. La 39enne aveva infatti asportato merce di varia tipologia dagli scaffali dell’ipermercato tentando poi di allontanarsi dalle casse senza pagare ed occultando la refurtiva all’interno di una borsa e dei propri vestiti.
Il personale di vigilanza del centro commerciale, avendo notato la donna muoversi con atteggiamento furtivo, ha seguito i suoi movimenti dalle telecamere di sorveglianza ed ha potuto osservare il momento del furto.
Immediatamente allertati ed intervenuti sul posto i Carabinieri, hanno sottoposto la sospettata a perquisizione personale rinvenendo un trapano elettrico, una smerigliatrice elettrica, sette caricabatteria tipo “powerbank” e due cartucce per ricarica stampanti, per valore complessivo pari a circa euro 500, refurtiva interamente restituita al legittimo proprietario. Ulteriori accertamenti sulla donna hanno consentito di rinvenire all’interno del bagagliaio della sua auto, parcheggiata nell’area di sosta del centro commerciale, ulteriori tre trapani elettrici, due taglia capelli, una smerigliatrice, quattro frullatori, tre flex angolari, una levigatrice, due fornelli da campo e un’autoradio, per valore complessivo stimato pari euro 1000 circa, merce in parte riconosciuta da esercizi commerciali limitrofi e restituita ad aventi diritto, mentre la restante sottoposta a sequestro.
I militari dell’Arma hanno quindi dichiarato in arresto la donna per furto aggravato e ricettazione.
L’arrestata, accompagnata nei locali della Stazione di Priolo Gargallo per le incombenze di rito, è stata poi sottoposta agli arresti domiciliari così come disposto dal magistrato di turno alla Procura della Repubblica.

CONDIVIDI