Viola l’obbligo di dimora e il Giudice gli applica la misura cautelare degli arresti domiciliari

Siracusa. I Carabinieri della Stazione di Cassibile, in esecuzione del provvedimento di aggravamento misura cautelare emesso dal Tribunale di Siracusa, hanno arrestato il siracusano Vincenzo Aloschi, 24 anni, pregiudicato. Il provvedimento di sottoposizione agli arresti domiciliari è scaturito a seguito di numerose violazioni dell’obbligo di dimora segnalate alla Procura della Repubblica dallo stesso Comando Arma. L’arrestato, accompagnato presso i locali della Compagnia Carabinieri di Siracusa per le formalità di rito, è stato infine sottoposto agli arresti domiciliari come stabilito dall’Autorità Giudiziaria.
Alcune settimane fa Vincenzo Aloschi, difeso dall’avvocato Junio Celesti, era stato scarcerato dal Giudice Monocratico Antonio Dami, dopo aver pronunciato nei suoi confronti sentenza di condanna a un anno e sei mesi di reclusione perchè riconosciuto colpevole di tre furti aggaravati: in un supermercato, ai danni del proprietario di una bicicletta elettrica che l’aveva “allacciata” al palo della luce e di un commerciante cinese gestore di un negozio made China, sito a Floridia, all’interno del quale Vincenzo Aloschi si era impossessato del registratore di cassa contenente la somma di diecimila euro in contante.
Con Aloschi è stato condannato anche il suo complice Giuseppe Caruso, cui il Giudice Monocratico Antonio Dami ha inflitto la pena di un anno e otto mesi di reclusione per due dei tre colpi ladreschi (quello commesso ai danni di un supermercato e del proprietario della bicicletta elettrica). Caruso, difeso dall’avvocato Antonio Meduri, ha un processo in corso per il furto dei diecimila euro nel negozio gestito da un cittadino cinese.

CONDIVIDI