Incensurato smascherato dai Carabinieri: in casa deteneva 120 grammi di marijuana

Siracusa. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, impegnati in un servizio di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato T.A., 26 anni, siracusano, disoccupato, separato ed incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
I Carabinieri infatti a seguito di un’accurata attività informativa, hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione in uso al giovane, dove nel corso del controllo venivano rinvenuti, celati, all’interno dell’armadio della camera da letto, due buste di cellophane sigillate di circa 120 grammi di marijuana, materiale dedito al confezionamento della sostanza stupefacente ed un bilancino elettronico di precisione, il tutto sottoposto a sequestro. Il giovane, a quanto sembra, avrebbe cominciato quest’attività di spaccio di droga da quando si era separato dalla convivente. La mancanza di un lavoro lo ha spinto ad intraprendere l’attività di venditore di dosi di “erba”, che, secondo le informazioni raccolte dai Carabinieri, gli consentiva di incassare dei soldi necessari per il proprio fabbisogno personale.
Il pusher è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto.

CONDIVIDI