Augusta, l’avvocato Intravaia propone di dare la scorta anche a quanti si battono per l’ambiente

Augusta. L’avvocato Giovanni Intravaia propone di dare la scorta anche a coloro che si battono a difesa dell’ambiente e contro le industrie che inquinano l’aria, l’acqua, la terra ed il mare. Per il legale, che esercita la professione forense nei tribunali di Siracusa e Catania, non ci sono solo magistrati e giornalisti da proteggere per l’impegno contro la mafia, ai quali lo Stato garantisce protezione e una scorta armata, ma altrettanto servizio di sicurezza va assicurato a quanti si battono per il diritto alla salute e contro le industrie che inquinano l’aria, la terra, l’acqua ed il mare e contro i traffici loschi che si svolgono attorno al mondo della raccolta della spazzatura e allo smaltimento dei rifiuti.
“E il mio pensiero va a quanti da decenni lottano per il diritto alla salute, in particolare a Don Maurizio Patriciello e alla sua comunità nella Terra dei fuochi, che si battono per difendere i più deboli e i loro diritti e a Don Palmiro Prisutto, arciprete della Chiesa Madre di Augusta, e alle comunità siracusane che si oppongono alla devastazione ambientale in provincia di Siracusa. E ciò sfidando apertamente i cosiddetti poteri forti, certamente più forti economicamente, di qualunque organizzazione criminale. Non sarebbe opportuno prendere in seria considerazione la ipotesi della assegnazione di una scorta? Ancorchè in assenza della denuncia di precise minacce, non potrebbe costituire un concreto pericolo la loro coraggiosa e incessante azione?”.
L’avvocato Intravaia invita i lettori del Diario a pronunciarsi sulla sua proposta di assegnare la scorta anche a quanti si battono a tutela dell’ambiente, lasciando un commento a favore o di contrarietà.

CONDIVIDI