Sortino, si sente male per le canne fumate, ma appena si sveglia e vede i Cc si dà a precipitosa fuga

Sortino. Nei giorni scorsi, alcuni cittadini di Sortino, hanno allertato la Centrale Operativa della Compagnia dei Carabinieri di Augusta chiedendo di soccorrere un giovane che si trovava all’interno della propria autovettura privo di sensi. Dopo poco sono giunti sul posto i Carabinieri della locale Stazione e un’ambulanza del servizio “118”. A seguito delle prime cure dei sanitari il giovane, B.D. 25 anni, operaio, riprendeva coscienza ma, avvedendosi che fra i soccorritori vi erano anche i Carabinieri, dapprima rifiutava il ricovero presso la struttura ospedaliera e poi, repentinamente, recuperava un involucro custodito nella sua autovettura, cercando di darsi alla fuga a piedi. Il giovane, veniva immediatamente raggiunto e bloccato dai Carabinieri, i quali dopo aver scoperto che l’involucro di cui cercava di disfarsi conteneva 7 grammi di sostanza stupefacente, del tipo marijuana, suddivisa in altrettante unità, dichiaravano B.D. in arresto per le condotte tenute e la detenzione dello stupefacente al fine di spaccio. Su indicazione del Pubblico Ministero Marco Dragonetti, il giovane veniva posto ai domiciliari presso la propria abitazione di Sortino. Comparso innanzi al Giudice Monocratico Antonio Dami, il sortinese si è visto convalidare l’arresto e subito è stato scarcerato. Il Giudice Monocratico Dami ha disposto nei confronti del venticinquenne la misura cautelare dell’obbligo di firma, giornaliero, presso un Comando dei Carabinieri.

CONDIVIDI