Che festa per la presentazione della dirigenza e della squadra del Real Siracusa Belvedere

Siracusa. Buoni propositi, tanto entusiasmo ma soprattutto un concetto ribadito fortemente: “Noi non vogliamo essere la squadra di calcio della città ma solo la nostra bella realtà”. Messaggio chiaro in occasione della presentazione ufficiale del Real Siracusa Belvedere, formazione neopromossa in Eccellenza e prossima ad essere protagonista tanto in Coppa Italia quanto in campionato. Stamani, all’Hotel Sbarcadero in Riva Porto Lachio la società del presidente Antonello Liuzzo è stata presentata alla stampa e alla città ed è stato ribadito quanto il percorso sia diverso e ben distinto rispetto alle altre realtà calcistiche cittadine, con la speranza che in futuro possa esserci collaborazione con tutti per la crescita del movimento. Nel frattempo, a proposito di collaborazione, il direttore generale Salvo Montagno ha annunciato che presto potrebbe nascere una sinergia con la Riccardo Garrone Siracusa, nel cui centro sportivo in via Piazza Armerina il Real Siracusa giocherà in Coppa Italia e probabilmente anche la prima gara di campionato, domenica prossima, contro lo Scordia. Lo speaker Gian Paolo Montineri ha poi passato in rassegna squadra, staff tecnico, capeggiato da Angelo Galfano (“ho fatto una scelta di cuore questa estate, dettata dal fatto che non solo torno ad allenare nella mia città ma anche con un gruppo di amici e professionisti”), giocatori (“c’è voglia di crescere e confrontarsi, anche fra i più giovani”, ha detto il capitano Pierpaolo Ruiz) e dirigenti. Presenti infatti il vicepresidente Michele Formisano, il direttore sportivo Giuseppe Palumbo, il dirigente accompagnatore Giovanni Leone, l’addetto agli arbitri Nicola Figura, il legale della società Luciano Puzzo, il club manager Ignazio Veneziano, il responsabile logistico Pippo Lombardo. Presenti a garantire un contributo professionistico in più alla società, anche il fisioterapista Piero Tamburo e il preparatore atletico Feliciano Di Blasi.

CONDIVIDI