A Villa Reimann Carmelo Scandurra e Lorenzo Guzzardi presentano “Siciliano e Cretese”

Siracusa. Giovedì 10 ottobre, alle ore 17, presso il Salone di rappresentanza di Villa Reimann (via Necropoli Grotticelle, 14 – Siracusa) si terrà la presentazione del libro “Siciliano e Cretese. Atti della Giornata in memoria di Vincenzo La Rosa”, a cura di Carmelo Scandurra e Lorenzo Guzzardi (Quaderni della Società Siracusana di Storia Patria, 2019). Interverranno i Curatori e presenterà la prof.ssa Simona Todaro, docente di Preistoria e Protostoria presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania.
Nel volume vengono pubblicati gli Atti della Giornata in memoria di Vincenzo La Rosa che si è svolta presso il Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi” di Siracusa il 20 maggio 2016. Oltre alle relazioni che furono presentate viene inserito in appendice un discorso, fin qui inedito, di Vincenzo La Rosa, letto a Milena il 5 luglio 2014 in occasione del conferimento allo Studioso della cittadinanza onoraria di quel Comune al cui territorio dedicò diversi anni di studi, scavi e ricerche archeologiche. Tale attività comportò l’impegno di vari ricercatori, che affiancarono La Rosa, fino a conseguire importanti risultati scientifici, editoriali e di conservazione del patrimonio culturale, dando origine al Museo di Milena.
Gli Atti rievocano non solo il percorso scientifico dello Studioso, ma anche quello personale, che Vincenzo La Rosa visse nelle due grandi isole del Mediterraneo, Sicilia e Creta, dove svolse la sua feconda attività di ricerca. Il titolo del volume richiama appunto la polarità insulare che contraddistinse le indagini sul campo e la vita dell’intellettuale.
Dalla lettura dei contributi che seguono si evince un denominatore comune, che è la gratitudine di amici, colleghi e allievi dell’Archeologo, esponente di spicco di quella comunità scientifica italiana che ha operato in Sicilia e a Creta.

CONDIVIDI