Il Gip Frau dispone la custodia in carcere per un floridiano che deteneva 327 dosi di cocaina

Floridia. I militari della Compagnia di Siracusa della Guardia di Finanza hanno arrestato Paolo Nastasi, 41 anni, residente a Floridia, per possesso illegale di 327 dosi di cocaina, destinate evidentemente ad essere messe in vendita a beneficio del sempre più folto popolo che ama sniffare la polverina bianca. Messe sulla bilancia le 327 piccole dosi di neve hanno fatto segnare un peso complessivo di 116 grammi. Il floridiano, dopo essere stato condotto negli uffici della Compagnia della Guardia di Finanza, è stato dichiarato in stato di arresto e, dopo gli adempimenti di rito, è stato rinchiuso nella Casa Circondariale di Cavadonna, come disposto dal Pubblico Ministero di turno alla Procura della Repubblica.
Paolo Nastasi è comparso nell’odierna mattinata di venerdì 18 ottobre innanzi al Giudice delle indagini preliminari Carla Frau per la convalida dell’arresto. Il difensore dell’arrestato, avvocato Franca Auteri, ha cercato di attenuare la posizione del pusher floridiano, ma non è riuscito nel suo intento. Il Gip Frau, infatti, ha convalidato l’arresto, legittimamente eseguito dalle Fiamme Gialle, e poi ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere per Paolo Nastasi. Il quale, arrivato al Palazzo di Giustizia di Viale Santa Panagia, scortato dai poliziotti penitenziari in servizio alla Casa Circondariale di Cavadonna, al termine dell’udienza di convalida, è stato riportato nell’istituto penitenziario dove dovrà soggiornare fino a quando il Gip non revocherà il provvedimento coercitivo firmato nell’odierna giornata. Il difensore del Nastasi, avvocato Franca Auteri, potrebbe anticipare la successiva mossa del Gip e del Pubblico Ministero, rivolgendosi al Tribunale del Riesame di Catania per chiedere la sostituzione della misura della custodia in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari.

CONDIVIDI