Il monumento della Cattedrale compie 25 secoli, martedì la performance dei giovani dell’Inda

Siracusa. Dopo il rinvio di venerdì scorso per il maltempo, si terrà martedì (29 ottobre), con un diverso programma, l’apertura delle celebrazioni per il 25esimo centenario della costruzione del monumento della Cattedrale, che risale al 480 a.C. con l’edifcazione del tempio di Atena. Alle 18, sul sagrato del Duomo, una breve performance dei giovani dell’Accademia d’arte del dramma antico, seguita da un momento di grande suggestione con la proiezione in video mapping, sullo stesso monumento, dell’immagine del tempio così com’era in origine. Protagonisti dell’esibizione saranno gli studenti del secondo e terzo anno, cioè la sezione “Giusto Monaco”, della scuola della Fondazione Inda proporranno un inno omerico ad Atena e il discorso di Atena ai cittadini sull’istituzione dell’Aeropago tratto da “Eumenidi”. La regia è del siracusano Francesco Randazzo. Dopo l’esibizione, saranno accese le luci del video mapping, realizzato con tecnologie avanzate dalla Gobo Service in collaborazione con IBAM (Istituto per i beni archeologici e monumentali) del CNR (Consiglio nazionale delle ricerche), responsabile scientifco Francesco Gabellone (progetto PON Energia). La ricostruzione virtuale dell’antico tempio sarà ripetuta ogni sera fno al 10 novembre. Il progetto è stato realizzato a titolo gratuito per il Comune. Rispetto al programma iniziale, slitta a una data ancora da concordare la doppia lectio magistralis di Giuseppe Voza, soprintendente emerito ai Beni culturali di Siracusa, e di don Umberto Bordoni, direttore della scuola Beato Angelico di Milano, sulla storia del principale e più antico luogo di culto di Siracusa.

CONDIVIDI