Bussolengo, convegno su “Mafie in Veneto, solo infiltrazioni?”, tra i relatori il pentito Rosario Piccione

Bussolengo. Grande successo di pubblico ha riscosso il convegno sul tema “Mafie in Veneto, solo infiltrazioni? – Accediamo un faro su Verona e Bussolengo”, organizzato dall’associazione “I cittadini contro le mafie e la corruzione”!, il movimento Agende Rosse “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” di Verona e l’associazione “Sostenitori dei Collaboratori e Testimoni di giustizia”. Il principale relatore è il professore Enzo Guidotto, consulente della Commissione parlamentare antimafia. Al suo fianco siedono il collaboratore di giustizia, il siracusano Rosario Piccione, ex componente del clan mafioso “Bottaro-Attanasio”, ed il testimone di giustizia della Calabria, Giovanni Svago. La presentazione del tema e dei relatori è stata effettuata dall’ingegnere Mario Spezia, referente per il Veneto dell’associazione I cittadini contro le Mafia e la Corruzione. I lavori sono stati coordinati dalla dottoressa Monica Bianchetti, referente per Verona del Movimento Agende Rosse.
Presenti nella sala del Comune di Bussolengo, ii sindaco e circa duecento persone che, dopo aver ascoltato la relazione del professore Enzo Guidotto, amico del magistrato Paolo Borsellino, ucciso dalla Mafia in via D’Amelio, a Palermo, hanno bersagliato di domande il pentito siracusano Rosario Piccione ed il testimone di giustizia calabrese Giovanni Svago. I quali, per non deludere le attese del pubblico, hanno risposto a tutte le domande raccontando la loro storia umana e di testimoni nella lotta di contrasto alle mafie. Nonostante fosse iniziato alle 20,45 di venerdì 8 novembre, il convegno ha richiamato tantissime persone. La sala era strapiena. Tutti sono rimasti incollati ai loro posti, sia a sedere che all’impiedi. A mezzanotte, quindi un’ora dopo il termine di durata del convegno, il folto pubblico ha abbandonato l’aula su invito del sindaco di Bussolengo. Il primo cittadino, udito il brusio di dissenso del pubblico che avrebbe voluto continuare a porre delle domande al professore Guidotto, al pentito Piccione e al testimone di giustizia Svago, si è visto costretto a chiedere agli organizzatori di organizzare un secondo incontro i quali hanno promesso che si metteranno subito al lavoro per far venire a Bussolengo altri relatori qualificati com quelli invitati per il convegno “Mafie in Veneto, solo infiltrazioni?”.

CONDIVIDI