Il sindaco Italia e l’assessore Granata inaugurano a Cassibile la mostra Andersen “Ridici su”

Siracusa. Giovedì 5 dicembre alle ore 9,30 la Biblioteca del quartiere Cassibile inaugura la mostra Andersen “Ridici su”, in collaborazione con il II Istituto Comprensivo “Falcone Borsellino”, alla presenza del Sindaco Francesco Italia e dell’Assessore alla Cultura Fabio Granata. La mostra è inserita nell’ambito delle attività promosse dal Comune di Siracusa – Assessorato alla cultura, per il progetto La Biblioteca dei Borghi, con il quale è stato ottenuto un finanziamento dal Mibac per l’avviso Cultura Futuro Urbano.
“E’ la seconda iniziativa che parte per il progetto La biblioteca dei borghi – dice il Sindaco Francesco Italia – e riguarda ancora una volta un territorio di periferia e un pubblico privilegiato che è quello dei nostri bambini. Questo mostra la nostra attenzione per le zone della città lontane dal centro e per i cittadini che abitano là.”
La mostra è indirizzata a bambini di quarte e quinta elementare e della scuola media e illustra il rapporto fra comicità e letteratura nei diversi aspetti: ci sono libri che fanno ridere, altri che fanno sorridere, altri che mescolano la risata con la riflessione, ma in ogni forma dell’umorismo c’è l’idea che leggere spesso “fa ridere e ci aiuta a ridere”. Leggere e ridere fanno bene alla salute.
La mostra viene realizzata nella sala della biblioteca, sita in via delle Margherite 2, in accordo con il II Istituto comprensivo, per sottolineare la continuità fra biblioteca e scuola, nell’ottica del gioco e del sapere.
“La mostra di Cassibile viene dopo la mostra di Belvedere – dice Fabio Granata, assessore alla Cultura – e dimostra il nostro impegno alla diffusione dei saperi attraverso il lavoro delle biblioteche, in questo caso le biblioteche periferiche che io penso come vere e proprie case di quartiere, aperte ai cittadini e luoghi di incontro. Ancora una volta rivolgiamo la nostra attenzione alla periferia della città.”
La mostra sarà aperta fino alla fine del progetto La Biblioteca dei Borghi, previsto per aprile 2020.

CONDIVIDI