Michele Mangiafico: “Soddisfazione per i tanti i risultati raggiunti per i cittadini nel 2019″

Siracusa. “E’ stato un anno impegnativo il 2019, ricco di emozioni, di esperienze e di impegno per la città di Siracusa, con l’unico scopo di perseguire il bene comune”. A dirlo è Michele Mangiafico, ex vice presidente del Consiglio comunale, il quale tira le somme dell’attività svolta in Consiglio comunale e di concerto con l’Amministrazione attiva nell’ultimo anno.
Portati a casa tanti risultati, anche grazie al lavoro condotto all’interno del civico consesso. Un esempio tra tutti l’emendamento, firmato con i colleghi Favara e Torres, e inserito nel Bilancio 2019, che ha permesso all’Amministrazione di trasmettere a Palermo un progetto per il bando dei parchi giochi inclusivi al fine di potenziare ” Il giardino di Freud” di via Ozanam e ” Donne vittime di violenza” di via Ramacca. Proprio nei giorni scorsi è arrivata la notizia, con la determina n. 204/2019 – di ulteriori fondi su Piazza del Conte Rosso a Cassibile dove, purtroppo, i giochi per i bimbi sono stati oggetto di vandalizzazione nel corso dell’anno.
Tante le proposte accolte dalla Giunta Municipale, in particolare nel settore delle Pari opportunità sociali, un tema molto sentito per Mangiafico, il quale ha proposto, tra l’altro, l’adozione in Comune del “ disability manager”, nell’ottica di difendere i diritti delle persone con disabilità, figura che trova accoglimento in Amministrazione, dove l’Assessorato al ramo sta lavorando ad un regolamento per il Garante dei diritti con disabilità.
Approvato dalla Giunta, con delibere 199 e 200 del 2019, il sostegno al servizio di interpretariato della lingua dei segni per le persone sorde e del sostegno al servizio di trasporto per le persone cieche, anche in questo caso a valle di emendamenti al bilancio firmati da Mangiafico, Favara e Torres. Ai quali si deve pure la compartecipazione con 7 mila euro all’anniversario per la lacrimazione della Madonnina delle Lacrime. “L’evento che ebbe luogo a Siracusa nell’agosto del 1953 – dichiara Mangiafico – ha una rilevanza mondiale e una capacità attrattiva anche sul piano del turismo religioso di cui la città non è ancora sufficientemente consapevole”.
E’ poi immancabile il tema della mobilità. Non solo chiacchiere per gli abitanti di via Mozia che, dopo anni di condizioni disastrose del manto stradale, nel 2020 vedranno il rifacimento dell’asfalto, grazie alla determina dirigenziale 423 del 17/12/19. Ad inizio dicembre, infatti, Mangiafico ha incontrato i residenti di via Mozia, insieme al sindaco Francesco Italia, per dare la notizia dei fondi per la manutenzione.
“Sarebbe tuttavia una visione parziale – commenta l’ex vicepresidente del Consiglio comunale – quella di un’attività consiliare di indirizzo cui l’Amministrazione attiva si è dimostrata sensibile e ricettiva. L’assise è stata protagonista – va ricordato – di atti che appartengono a questa stagione breve ma produttiva: il nuovo Regolamento in materia di toponomastica (delibera 19/2019); l’approvazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e del Piano Generale del Traffico Urbano (delibera 63/2019); il nuovo Regolamento per la tutela degli animali (delibera 76/2019); l’approvazione del progetto di housing sociale a Cassibile (delibera 95/2019); il Regolamento che disciplina le forme di democrazia partecipata (delibera 101/2019); il Regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse (delibera 105/2019); il Regolamento comunale per la pratica del compostaggio domestico, propedeutico all’attrazione di risorse esterne (delibera 134/2019); il Regolamento d’uso del Campo Scuola Pippo Di Natale (delibera 143/2019). Ultima, ma non meno importante, la capacità di anticipare i tempi di approvazione degli strumenti finanziari fino all’adozione ad agosto dell’ultimo bilancio ed essere stati protagonisti di una concreta attività di risanamento finanziario. Tutte delibere che hanno trovato sostegno e voto favorevole del sottoscritto, oltre che dei colleghi Favara e Torres”.
Tante soddisfazioni, ma anche qualche critica per una città che deve dotarsi ancora del P.e.b.a, Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche, a cui le persone con disabilità guardano come presupposto per vivere la città in maniera autonoma. “Questa – dichiara Mangiafico – resterà una lacuna del 2019 nel settore dell’Urbanistica, cui mi auguro che il futuro potrà porre rimedio, soprattutto perché il Consiglio comunale aveva stanziato 30 mila euro che andranno così in Avanzo di Amministrazione”.
Ampio il capitolo sulla sicurezza stradale con arterie, principali e periferiche, che chiedono una manutenzione urgente tra cui via Monte Cervino, via Servi Di Maria (marciapiedi) e Contrada Palazzo a Cassibile. “Quest’ultima chiosa – conclude Mangiafico – appartiene anche ai buoni propositi per il 2020, con la speranza di trovare l’Amministrazione attiva ricettiva delle sensibilità e dei bisogni della cittadinanza che già in passato abbiamo posto all’attenzione dell’attuale classe dirigente”.

CONDIVIDI