Priolo, i Carabinieri non la trovano in casa e la rintracciano dalla sorella: arrestata per evasione

Priolo Gargallo. I Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo, impegnati in un servizio di controllo ai soggetti sottoposti agli arresti domiciliari e alla sorveglianza speciale, hanno arrestato Angela Fiaschè, 32 anni, casalinga siracusana e pregiudicata, per il reato di evasione.
La donna infatti, benché in regime di detenzione domiciliare, al momento del controllo non era presente in casa. I militari dell’Arma hanno quindi immediatamente avviato le ricerche, rintracciandola poco dopo a casa della sorella, presso la quale si era recata senza alcuna autorizzazione.
La Fiaschè è stata ricondotta quindi nuovamente agli arresti domiciliari presso la sua abitazione e dovrà in futuro rispondere di un nuovo reato.
Angela Fiaschè si trova in regime di detenzione domiciliari per scontare una condanna a quattro anni e sei mesi di reclusione perchè riconosciuta colpevole dal Tribunale di Latina dei reati di sostituzione di persona, furto in abitazione e tentata truffa, commessi nel 2015. Quando nello scorso anno la condanna era divenuta irrevocabile la Procura della Repubblica di Latina aveva emesso un ordine di carcerazione contro Angela Fiaschè e i Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo si erano recati a Melilli e avevano arrestato la donna e, come ordinato dall’Autorità Giudiziaria, l’avevano rinchiusa nella Casa Circondariale di Piazza Lanza, a Catania. Dopo alcuni mesi di soggiorno nel carcere di Catania, la donna ha ottenuto gli arresti domiciliari.

CONDIVIDI