Ruspa al Molo S. Antonio per distruggere la motovedetta in disarmo, continua la bonifica

Siracusa. Ruspa del Comune in azione al Molo Sant’Antonio per la distruzione e successiva rimozione della vecchia motovedetta della Capitaneria di Porto. “Se ne parlava da tempo, ma oggi, finalmente, dalle parole si è passati ai fatti grazie all’impegno della Giunta comunale. Insieme ai consiglieri Michele Buonomo e Salvatore Costantino Muccio, avevamo presentato un emendamento inserito nel bilancio di previsione 2019. Un provvedimento simile ha anche portato all’inizio dei lavori dello spartitraffico in via Bartolomeo Cannizzo”: lo dichiara l’assessore all’Ambiente, Andrea Buccheri che aggiunge: “Ridiamo decoro ad un’area molto frequentata dai siracusani e dai turisti, liberando la zona da quello che ormai era a tutti gli effetti un rifiuto speciale. Ci sono voluti anni, ma alla fine l’obiettivo è stato raggiunto. Era importante rimuovere quella motovedetta anche in previsione dell’aumento dei flussi turistici primaverili, considerando poi che, a giugno, proprio da Siracusa partirà la prima nave da crociera della Msc. L’imbarcazione lasciata in quel punto non avrebbe certamente rappresentato un bel biglietto da visita per i croceristi. Adesso l’area in cui era posizionata la è stata restituita totalmente al verde pubblico”.
Continua intanto la bonifica straordinaria del territorio. Dopo Arenella e Tivoli, questa mattina gli operatori della Tekra hanno ripulito le vie Algeri, Cassia, Tunisi e largo Russo, rimuovendo i rifiuti ingombranti abbandonati per strada o sui marciapiedi o nei pressi dei cassonetti verdi per l’indifferenziata, ancora presenti in alcuni punti di queste zone. Sono stati portati via mobili tra i quali due divani, materassi, pezzi di legno, vecchi elettrodomestici.
“Intorno ai cassonetti superstiti- continua l’Assessore- è stata rimosso l’ammasso di immondizia varia formata da bottiglie d’acqua in plastica, cartoni per la pizza e cartacce, uno spettacolo sempre più sconcertante. Questa è l’ennesima bonifica straordinaria di un territorio offeso costantemente da coloro i quali non vogliono abituarsi all’idea della raccolta differenziata o che preferiscono lasciare per strada i rifiuti ingombranti piuttosto che trasportarli ai centri di raccolta di via Elorina o di contrada Targia”.
Un massiccio intervento di pulizia, spazzamento, diserbo e rimozione di inerti e rifiuti ingombranti ha inoltre interessato le zone di via Giuseppe Agnello, via Elorina, via del Cormorano, via Mallia, traversa Caderini, via del Pellicano, largo Gurciullo, via dell’Airone, traversa Carrozziere, via Lido Sacramento e via Stentinello nei pressi dell’area industriale e degli ingressi di CCR e della pista ciclabile. A Villaggio Miano e Pizzuta invece, spazzamento straordinario delle strade. Gli operatori della Tekra hanno inoltre ripulito via Braille, via Raiti e via Lo Surdo.
“Ancora una volta – conclude Andrea Buccheri – abbiamo dovuto effettuare una bonifica straordinaria del territorio. Continueremo a lavorare per tenere pulita la città, cercando sempre di contrastare con gli strumenti a disposizione, le abitudini errate che finiscono per nuocere all’intera collettività. Ringrazio i lavoratori della Tekra per la professionalità, l’impegno e la puntualità con cui esercitano le loro mansioni al servizio della città”.

CONDIVIDI