Scarcerati i due catanesi autori del furto con la spaccata in danno di una tabaccheria di Floridia

Siracusa. Sono ritornati in libertà e presso le rispettive famiglie i due catanesi arrestati nottetempo dai Carabinieri della Tenenza dei Carabinieri di Floridia, in quanto resisi responsabili di un furto con la “spaccata” ai danni di una tabaccheria del centro abitato. Antonio Carpitella, 27 anni e Sebastiano Mazzocca, 26 anni, entrambi residenti a Catania, trasferitisi a Floridia dove sono arrivati a bordo di un’autovettura, dopo aver danneggiato la saracinesca d’ingresso di una tabaccheria e avervi fatto ingresso, sono stati sorpresi dai Carabinieri mentre caricavano numerose stecche di sigarette e vari tipi di “gratta e vinci” nell’autovettura in loro possesso.
Prontamente fermati ed arrestati, i due ladri, ultimate le formalità di rito presso la Tenenza Carabinieri di Floridia, venivano associati alla Casa Circondariale di Cavadonna, come disposto dal Pubblico Ministero Tommaso Pagano. I Carabinieri della Tenenza di Floridia hanno immediamente restituito la refurtiva al titolare della rivendita di tabacchi.
Citati a giudizio per direttissima, i due ladri sono comparsi innanzi al Giudice Monocratico Antonio Dami nella mattinata di sabato della scorsa settimana. Il Pubblico Ministero Onorario, Gabriella Tiralongo, aveva chiesto la misura cautelare della custodia in carcere ma il Giudice Monocratico non ha condiviso e ha ordinato l’immediata scarcerazioine dei due indagati, applicando a entrambi la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, cioè a dire a Catania. Il Giudice Monocratico Antonio Dami ha fissato per il prossimo primo aprile l’udienza per la definizione del processo che si potrebbe svolgere o con il patteggiamento della pena oppure con la celebrazione del giudizio abbreviato. O, se i due catanesi non avanzeranno richiesta di rito alternativo, nei loro confronti di svolgerà il processo con rito ordinario, quindi con la presenza dei testimoni.

CONDIVIDI