Patti, massofisioterapista augustano protesta contro i tagli alla sanità e plaude ai sanitari

Patti. Il 37enne massofisioterapista augustano Maurizio Prisutto, nipote del noto sacerdote don Palmiro, da due anni a Patti, in provincia di Messina, dove ha aperto uno studio privato, pur continuando a svolgere periodicamente l’attività in Augusta, da dieci giorni sta protestando contro i tagli alla sanità, attraverso un vistoso striscione ben visibile dal balcone di casa. Ha già attirato l’attenzione di alcune testate locali che gli hanno pocurato non pochi consensi. A noi ha chiesto di “accendere un riflettore sul tema e non lasciare passare invano la morte di quasi 500 persone al giorno. In tutto il centro sud la sanità lavora già in emergenza nella quotidianità e non è quindi pronta a una situazione del genere; la civiltà di un paese si misura in base alla forza che ha di dare supporto ai più bisognosi, per questo è importante potenziare la sanità. Un plauso e un abbraccio simbolico va a tutti coloro che in questo momento lavorano in ambito sanitario, ininterrottamente e con pochi mezzi a disposizione, eroi, grazie anche a chi garantisce i beni di prima necessità.”
G.G.

CONDIVIDI