Canicattini Bagni. Ignoti hanno messo in atto un attentato dinamitardo contro l'abitazione del geometra capo del Comune, Giuseppe Carpinteri. L'ordigno rudimentale, collocato a ridosso della porta dell'abitazione del Dirigente dell'Ufficio Tecnico, ha provocato molto spavento ma, fortunatamente, pochi danni materiali. Appena venuti a conoscenza dell'attentato, il secondo commesso contro il geometra Carpinteri, il Sindaco di Canicattini Bagni, Paolo Amenta, l’Amministrazione comunale e il Presidente Antonino Zocco a nome di tutto il Consiglio comunale, nel condannare "un atto vile e criminale che oltre a colpire la serenità familiare del Dirigente del Comune, tende a destabilizzare la tranquillità e la vita democratica della città, esprimono la piena vicinanza e

solidarietà delle istituzioni comunali al Geometra Carpinteri e alla sua famiglia. «Due atti criminali a distanza di tempo nei confronti del nostro Dirigente dell’Ufficio Tecnico – ha sottolineato il Sindaco Amenta – non possono essere sottovalutati e richiedono il massimo dell’impegno delle forze dell’ordine per assicurare alla giustizia i responsabili. Il pieno rispetto della legalità, imparzialità e trasparenza che contraddistinguono l’apparato amministrativo e l’Amministrazione comunale, che ne ha fatto i capisaldi in questi anni, non saranno messi in discussione da questi atti, anzi si rafforzano sempre di più». 

 

© riproduzione vietata

IN QUESTO MOMENTO MI SENTO
0%
SODDISFATTO
0%
TRISTE
0%
INDIFFERENTE

Aggiungi commento

ATTENZIONE:

Cliccando "invia" accetti la nostra privacy policy


Codice di sicurezza
Aggiorna