Giovanissimi: per il Real Siracusa, vittoria straripante con il Gela

Siracusa. Bene, anzi benissimo, i Giovanissimi, così così gli Allievi. Sabato di campionato dolce amaro per le due squadre del Real Siracusa. Nel primo pomeriggio, i ragazzi di Danilo Gallo (che partecipano al torneo Allievi Regionali) sono stati costretti al pari in trasferta da un’Olimpique Priolo tutt’altro che trascendentale. Due punti persi per gli aretusei, che si sono fatti raggiungere nel primo dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro.
Dopo un primo tempo giocato a ritmi bassi da entrambe le squadre, con quella ospite che ha sprecato comunque due clamorose opportunità con Anselmo, nella ripresa il match è salito di tono. Il Real voleva i tre punti e ha cominciato a martellare sin dal fischio d’avvio della seconda parte di match, andando in gol

con Bonanno (in campo dal 41’), che ha raccolto una bella verticalizzazione di Montagno, battendo con freddezza il portiere. Lo stesso assist-man avrebbe potuto chiudere la gara ma il suo colpo di testa su cross di Vespucci ha colpito il palo. Nel recupero un movimento difensivo sbagliato è costato il gol del pari siglato da Carpinteri.
Scatenati invece i Giovanissimi di Ernesto Maiorca, che hanno battuto 4-1 il Real Gela secondo in classifica. “E’ stata una prestazione quasi perfetta – ha detto raggiante il tecnico a fine gara – e sono contento per i ragazzi che meritavano questa gioia. Bravi tutti, a cominciare da Iacono, che ha svariato su tutto il fronte d’attacco avversario, realizzando anche due bellissimi gol. Questo è il Real Siracusa che voglio!”.
Un Real aggressivo e determinato sin dai primi istanti, basti pensare che Iacono ha sbloccato il risultato dopo neanche mezzo minuto di gioco, raccogliendo un cross a mezza altezza di Busà. Lo stesso ha raddoppiato al 2’, superando elegantemente un avversario, entrando in area e battendo l’incolpevole Pizzardi. Quattro minuti dopo entrata fuori tempo di Marco Latina su Ferrigno e rigore per gli ospiti trasformato dallo stesso attaccante. Al quarto d’ora però il Real ha ristabilito le distanze: angolo di Guerci, che ha toccato per Busà, che ha prolungato per Guglielmo Bellaera, che ha realizzato il suo primo gol stagionale. Padroni di casa straripanti in un primo tempo in cui hanno sciorinato un gioco spumeggiante, sfiorando ripetutamente la quarta marcatura, che è arrivata a metà secondo tempo quando Guerci ha calibrato una morbida punizione per Spinali che, in area, ha addomesticato la sfera,prima di indirizzala sotto la traversa. Successo prestigioso per una squadra che ha dimostrato di poter lottare per il vertice della classifica. “Il primo posto? Difficile, ma dobbiamo crederci. Siamo solo all’inizio del girone di ritorno e – ha detto Maiorca – se giochiamo con questi ritmi, questa qualità, questa intensità, possiamo arrivare lontano. Molto lontano”.

CONDIVIDI