Traditi da una soffiata due spacciatori carichi di droga

Nel pomeriggio di ieri dopo un’attenta attività di osservazione e pedinamento, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Siracusa hanno tratto in arresto, in flagranza, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Francesco Paolo Zuccarello. 42 anni, di origini palermitane con precedenti di polizia e Loredana Costa, 44 anni, originaria di Avola, pregiudicata. Avuta notizia confidenziale che i due soggetti stavano per arrivare a Siracusa a bordo di una Fiat Punto di colore grigio con un certo quantitativo di sostanza stupefacente, i Carabinieri del Nucleo Operativo hanno subito predisposto, unitamente alle pattuglie del Nucleo Radiomobile e della Stazione di Cassibile, una serie di posti di controllo a tutte

le uscite autostradali al fine di bloccare la coppia. In effetti poco dopo mezzogiorno Francesco Paolo Zuccarello e Loredana Costa venivano bloccati all’uscita dell’autostrada in direzione Floridia. Da una prima perquisizione sul posto gli stessi soggetti hanno consegnato 100 grammi di cocaina che avevano occultato all’interno di un guanto in lana mentre nel vano del cofano destinato alla ruota di scorta sono state recuperate due buste nere contenenti complessivamente 1,5 Kg di marjuana. Poco dopo venivano effettuate ulteriori perquisizioni nell’abitazione dei due spacciatori e venivano rinvenuti altri 100 grammi di hashish nonché una fiala di metadone oltre che soldi contanti ed un bilancino. Una volta condotti in caserma per espletare le formalità di rito i due spacciatori sono stati dichiarati in stato di arresto e sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente in attesa di giudizio.

CONDIVIDI