Allievi Regionali: Montagno e la doppietta di Maieli stendono l’Hellenika

Il Real Siracusa, pur non giocando bene, sconfigge in rimonta l’Hellenika. I ragazzi di Gallo, dopo essere stati due volte in svantaggio, sono riusciti a vincere una partita importante per la rincorsa alle parti alte della classifica. A decidere il match è stato Maieli, autore di una doppietta.
La gara parte con ritmi bassi, le due squadre si studiano, non forzano le giocate offensive e pensano soprattutto a difendersi. Alla prima vera occasione, l’Hellenika passa. E’ il 21’ quando Lo Bello lancia centralmente Monterosso, che si incunea in area e beffa Fichera con un delizioso pallonetto. Un minuto dopo, sempre Monterosso, si invola sulla fascia sinistra e mette al centro un pallone che viene respinto in angolo dalla difesa del Real.

 I locali si fanno vedere al 26’ con un tiro di D’Agostino che viene parato agevolmente da Di Raimondo. Un minuto dopo, il fantasista biancorosso serve in area con un passaggio filtrante Rizza, il quale scavalca il portiere in uscita con un tiro in diagonale ma si vede negare il gol da Cannizzaro, che salva sulla linea. Al 37’ gli ospiti hanno un’occasionissima per raddoppiare. Messina recupera palla a metà campo con un grande intervento e serve in profondità Monterosso, l’attaccante salta il portiere ma si allunga troppo il pallone sprecando una ghiotta occasione.
Nella ripresa i padroni di casa pervengono subito al pareggio. Al 41’ l’arbitro ravvede un fallo di mano nell’area dell’Hellenika e assegna il penalty. Dal dischetto Montagno spiazza Di Raimondo, realizzando il gol dell’ex. Una dozzina di minuti dopo, però, il Real Siracusa va ancora sotto. Zammitti stende in area Di Natale, per il direttore di gara è calcio di rigore. Scarrozza spiazza Fichera. Gli ospiti sembrano controllare agevolmente il match e al 60’ Monterosso ci prova con un destro da fuori che si spegne sul fondo. Midolo e company non sono in giornata e non riescono a rendersi pericolosi ma, al 67’, D’Agostino tira fuori dal cilindro una delle sue solite magie. Il capitano locale riceve palla al limite dell’area da Caldarella e imbuca con un passaggio superbo Maieli che, tutto solo davanti al portiere, non sbaglia. Il gol dà la scossa ai padroni di casa e dopo nove minuti arriva il 3 a 2. Montagno lancia centralmente Maieli, che corre tutto solo verso la porta avversaria e trafigge Di Raimondo, facendo esplodere di gioia i propri compagni e il proprio staff. Per la troppa foga l’attaccante siracusano si toglie la maglia e viene ammonito. Nel finale l’Hellenika prova a pareggiare i conti con il tiro di Sisu che viene parato da Fichera. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro manda le squadre sotto la doccia.

Real Siracusa: Fichera, Russo, Midolo, Bonanno (81’ Pulvirenti), Zammitti (70’ Vespucci), Caldarella, Anselmo (45’ Montagno), Rizza (77’ Troia), Maieli, Dagostino, Riela. A disposizione: Genovese, Vaccaro, Guerci. All. Gallo

Hellenika: Di Raimondo, Dispinzieri, Cannizzaro, S. Azzaro, G. Azzaro, Lo Bello, Scarrozza, Nigro (47’ Calleri), Di Natale (75’ Failla), Monterosso, Messina (67’ Sisu). A disposizione: Carrabbino, Belpasso. All. Palestro

Arbitro: Giarratana di Siracusa

Reti: 21’ Monterosso, 41’ Montagno (rig.), 53’ Scarrozza (rig.), 63’ e 74’ Maieli

Note: ammoniti: Monterosso, Scarrozza, Maieli

CONDIVIDI