KO di misura per il Belvedere nel derby contro il Palazzolo

Oltre il danno, la beffa. Il Belvedere paga i troppi diffidati e dopo aver incassato il ko nel derby contro il Palazzolo, arrivato nella seconda parte della ripresa quando lo 0-0 sembrava oramai scritto allo “Scrofani Salustro” (nessuna occasione da ambo le parti e una partita brutta anche a causa del forte vento), dovrà fare la conta degli indisponibili in vista del difficile incontro casalingo di sabato prossimo contro il Santa Croce. Al tecnico Forcellini mancheranno infatti i difensori Christian Saraceno e Gaetano Rossitto, entrambi ammoniti per loro scatterà lo stop imposto dal giudice sportivo e con ogni probabilità anche l’altro compagno di reparto Matteo Conti, uscito poco prima del gol-partita di Gennarini, a causa di un sospetto stiramento.

Se a queste assenze si aggiunge quella ancora probabile di Failla, già out contro il Palazzolo per un problema al ginocchio, ecco che l’emergenza è completa. In casa aretusea non ci si fascia la testa, contro il Palazzolo c’è stata una bella prova di carattere e di compattezza e lo stesso tecnico Forcellini lo ha sottolineato ai suoi ragazzi anche se ha poi rimproverato loro la disattenzione che a metà ripresa è costata la sconfitta. Gennarini, infatti, ha avuto la possibilità di avanzare indisturbato palla al piede da centrocampo in giù, con il primo contrasto (ma oramai tardivo) arrivato al limite dell’area da parte di Rossitto, il quale è arrivato solo a sporcare la conclusione che poi ha beffato Cerruto. Domani il Belvedere tornerà ad allenarsi al “Di Bari” di via Lazio alle 19, ci sarà un lungo confronto fra squadra e tecnico poiché nonostante sia stata incassata la sconfitta, sarà opportuno riflettere su alcune disattenzioni che purtroppo poi costano punti importanti in chiave salvezza.

CONDIVIDI