Non sei abbonato

Caro lettore, non puoi leggere le notizie perché non possiedi un abbonamento attivo.

Attiva un abbonamento

S’impicca in cella un rosolinese accusato di violenza sessuale

CronacaS'impicca in cella un rosolinese accusato di violenza sessuale
Rosolini. Si è impiccato in una cella della Casa Circondariale di Cavadonna il giovane di Rosolini accusato di avere violentato la figlia della propria zia e di tentato omicidio. Pietro Nolasco, 26 anni, non avrebbe dovuto soggiornare in carcere, ma in ospedale nel reparto per dementi. La madre di Nolasco, su Facebook, scrive che il figlio è da anni sofferente di patologie psichiche e che lei parecchie volte aveva lanciato appelli alle istituzioni e alla magistratura affinchè Piter, come il suicida veniva chiamato in famiglia e dagli amici, venisse ricoverato in una struttura sanitaria. Il suicidio di Pietro Nolasco ha provocato grande dolore nella collettività di Rosolini ma anche delle perplessità. In molti chiedono alla...