Da Londra l’accorato appello per salvare Lidia, una bimba nata prematuramente

Siracusa. Antonella Bottaro chiede al Diario di postare l’appello che di seguito riportiamo in favore di Lidia, una bambina sfortunata che ha bisogno di aiuto. Lidia è nata prematuramente, alla trentaquattresima settimana e con una malformazione intestinale.
I suoi genitori, due ragazzi siracusani che lavorano a Londra, dichiarano “Sapevamo già che subito dopo la nascita avrebbe avuto bisogno di un intervento per liberare l’intestino dall’ostruzione. Con l’intervento hanno scoperto che l’intestino era ostruito in tre parti e che, a causa di questo, non era cresciuto abbastanza.
Nonostante siano state esportati, il corpo di Lidia rigetta l’organo…non siamo ancora in grado di alimentarla se non attraverso un tubicino attaccato alla testa.
Mia moglie e la mia bambina dovranno.rimanere ricoverate almeno fino a settembre e purtroppo dobbiamo fronteggiare le spese mediche. Per questo motivo chiediamo l’aiuto di amici, parenti e tutti coloro di buon cuore, che anche se non ci conoscono accetteranno di alleviare il peso di una situazione, per noi, troppo grande.
Ringraziamo tutti, di vero cuore….”.
In molti hanno aderito all’invito di donare denaro per far sì che i genitori possano sostenere gli esorbitanti costi delle cure mediche. Ma i soldi arrivati superano a malapena quota 6000 euro. Ai lettori del Diario la Direzione rivolge l’accorato appello di rendere possibile il miracolo della guarigione di Lidia. Grazie!

link per la donazione: https://www.facebook.com/donate/1364583780339356/

CONDIVIDI